Preso ladro che si fingeva addetto Enel

Ha detto di essere un tecnico dell'Enel e, dopo aver provocato una piccola esplosione per simulare problemi all'impianto elettrico, è fuggito con denaro e gioielli per oltre 15mila euro. R.R., 37 anni, è stato fermato dalla squadra mobile di Novara al termine di una indagine lampo che ha permesso di identificarlo come l'autore del colpo messo a segno lo scorso 3 ottobre nell'abitazione di una anziana. Sinto piemontese residente in provincia di Torino, autore di altri colpi analoghi, nei suoi confronti il Gip di Novara ha disposto l'obbligo di permanenza nel comune di residenza e il divieto di allontanamento notturno dall'abitazione. Nell'occasione, la polizia ricorda di non aprire mai agli sconosciuti, anche se si presentano come forze dell'ordine, e di non fare entrare mai in casa tecnici di varie utenze, a meno che non siano stati chiamati in precedenza. E mette in guardia dai trucchi dell'acqua al mercurio o dei problemi elettrici: "non possono rovinare i risparmi e i ricordi di una vita".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Balzola

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...